giovedì 26 settembre 2013

NEUROPOESIA 1 - CHI? -


 CHI?
Potrà mai riconoscere
nel nodo gordiano
dei miei neuroni,
gli infiniti cunicoli bui
e le infinite stanze,
al di là
delle infinite porte
che si aprono alla luce
delle immense pianure,
e monti,
e valli,
e spiagge lucenti
che appaiono dietro
le rocce pungenti
dei miei ricordi?

CHI?
Potrà mai riconoscere
nella danza ionica
delle mie sinapsi,
il ricordo dello schiocco
del ramo spezzato
sotto il tappeto di foglie
croccanti al mio passo?

CHI?
Potrà mai riconoscermi,
se non tu,
nuova corteccia,
cresciuta
sul tronco encefalico
della mia vita?

Francesco Pelillo - 2013

Nessun commento:

Posta un commento