domenica 13 ottobre 2013

QUATTRO DOGMI PER ANNULLARE TUTTI I DOGMI

1) La realtà si attua solo in continuo divenire e nulla è mai dato come ente realizzato.

2) Nel divenire universale emergono i grumi di realtà che nel loro stato locale, meglio rispondono (selezione) ai continui cambiamenti di stato (mutazione) che avvengono nell'ambiente che li determina e che contribuiscono a determinare.

3) Tutti i giudizi di merito su ogni grumo di realtà sono relativi alla posizione e alle caratteristiche dei grumi che lo osservano.

4) Tutto questo avviene a causa della continua Ricerca dell'Equilibrio all'interno dei grumi che deve rispondere in modo frattale sia alla RDE dei grumi che li formano e sia alla RDE dei grumi di realtà che vanno a formare.

Preciso che per "grumi" intendo tutti i "prodotti" della realtà, e cioè: sassi, pensieri, montagne, emozioni, galassie... e così via. Tutti si attuano e rispondono alle regole dettate da questi quattro "dogmi" che però, descrivono una realtà dove non c'è più posto per nessun dogma, e dove, finalmente, grazie alla consapevolezza scientifica dell'interdipendenza di tutto, siamo costretti a tenere conto delle conseguenze degli atti dettati dal nostro libero arbitrio, sia materiali che spirituali, perché tutto ciò che esiste, noi compresi, è costituito alla base da una sola Spiriteria. Per fare questo, dato l'immenso numero di variabili di cui tenere conto, siamo costretti a realizzare la Neurosfera, perché è l'unica struttura in grado di attivare la rete di conoscenze di cui abbiamo bisogno se vogliamo continuare ad esistere come specie e che, quindi, ci offre l'unica possibilità evolutiva.

Nessun commento:

Posta un commento